Francia: confermato crollo Pil secondo trimestre (-13,8%). Frena inflazione

28 Agosto 2020, di Mariangela Tessa

Il prodotto interno lordo della Francia è sceso del 13,8% nel secondo trimestre del 2020.

Lo ha confermato l’istituto di statistica Insee spiegando la caduta con “la cessazione delle attività non essenziali” per arginare l’epidemia di Covid-19.

Sempre oggi, l’Insee ha confermato che i prezzi al consumo ad agosto sono scesi dello 0,1% con l’inflazione che rallenta a +0,2% su anno dallo 0,8% di luglio.

A luglio l’inflazione aveva registrato una forte accelerazione (+0,8%) rispetto a giugno, mese in cui i prezzi erano aumentati solo dello 0,2% su un anno e dello 0,1% su un mese. Il dato armonizzato mostra un +0,2% mensile e +0,9% annuo

Insee pubblica anche i dati delle spese per consumi che sono salite dello 0,5% a luglio.