Forex, euro senza spinta: Bce sarà più accomodante del previsto?

25 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Sul Forex, l’euro non si discosta molto dagli 1,1761 dollari di ieri (secondo le rilevazioni della Bce): all’apertura dei principali mercati valutari del Vecchio Continente l’euro quota 1,1765 dollari. Domani, giovedì, si riunisce la Bce che dovrebbe decidere come riequilibrare il piano di allentamento monetario straordinario, il Quantitative Easing.

Secondo gli analisti interpellati da Reuters la riduzione del programma di stimolo monetario potrebbe essere meno ampia del previsto: l’ammontare di titoli acquistati al mese, per ora fermo a 60 miliardi di euro, dovrebbe scendere di 20 miliardi di euro e non di 30 miliardi. Al contempo il QE dovrebbe essere esteso di 6-9 mesi. Questo non gioca a favore di un rafforzamento dell’euro.