Fonti citate dal Sun: Putin ha il Parkinson. Il Cremlino smentisce

6 Novembre 2020, di Alberto Battaglia

Secondo fonti citate dal tabloid inglese The Sun, il presidente russo Vladimir Putin è ammalato del morbo di Parkinson e starebbe già preparando la sua successione politica, che avverrebbe nel 2021. Secondo osservatori citati dal giornale britannico un recente video rivelerebbe alcuni sintomi riconducibili al morbo: Putin avrebbe, ad esempio, mostrato un tremolio alla mano nel tenere una penna, o il movimento ininterrotto delle gambe.  “Questa è una totale assurdità. Il presidente sta bene ed è in eccellenti condizioni di salute”, è stato il commento del Cremlino.

Lo scenario sarebbe rinforzato dalle leggi che renderebbero il presidente senatore a vita in seguito alle dimissioni, in modo tale da garantirgli l’immunità legale anche dopo il suo mandato.  Anche Valery Soloviei, professore e oppositore di Putin nonché fondatore del movimento Perimen, ha dichiarato all’Eco di Mosca che il prossimo gennaio Putin potrebbe annunciare le dimissioni: “Putin ha intenzione di rendere pubblici i suoi piani di transizione a gennai. Prevedevano l’inizio di questo processo ad agosto e implicavano l’unione con la Bielorussia. Ma le proteste hanno sconvolto questi piani”.