Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno chiude il 2021 con patrimonio, utile ed erogazioni in aumento

20 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (Fondazione Carisap) ha chiuso il 2021 con patrimonio, utile ed erogazioni in crescita. Il primo bilancio dell’ente è stato presentato dal neo eletto presidente della Fondazione Carisap Mario Tassi, insieme al rinnovato Consiglio di amministrazione (Fabio Paci, vicepresidente; Antonio Dionisi, Maria Liberati, Francesco Albertini, Daniele Tagliabue e Giorgio Giantomassi).

Nel dettaglio, il patrimonio ha registrato un saldo positivo di oltre 2,3 milioni rispetto al 2019, attestandosi a 279.175.483 euro; l’utile si è attestato su pari  7.787.497 euro, con un incremento di 644.877 rispetto all’esercizio precedente. Saldo positivo anche per le erogazioni deliberate, che nel 2021 ammontano a 4.278.418, con un incremento di 783.418 rispetto al 2021.

Complessivamente, sono 112 i nuovi progetti avviati nel corso del 2021. Fra tutti, emerge il progetto sociale presentato dalla Fondazione a valere sul Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare, che, grazie alla coprogettazione con il Comune di Ascoli Piceno ed altre organizzazioni di Terzo settore specializzate, ha ottenuto un contributo pubblico di oltre 75 milioni di euro. L’intervento consentirà una rivitalizzazione del centro storico della città senza precedenti, in termini di rigenerazione urbana e di erogazione di servizi innovativi e ad alto impatto sociale.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno si conferma la più grande Fondazione di origine bancaria presente nella Regione Marche per dimensione patrimoniale, e si posiziona tra le fondazioni medio grandi presenti nel territorio nazionale. Negli ultimi 10 anni il patrimonio della Fondazione è cresciuto del 61%.