Fmi rivede al ribasso la crescita Usa per 2017 e 2018

27 Giugno 2017, di Alberto Battaglia

Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al ribasso le stime di crescita per gli Stati Uniti, sostenendo apertamente che il previsto piano fiscale è ancora avvolto dall’ “incertezza”, con “molti dettagli” che evidentemente “non sono ancora stati decisi”. Per il 2017 e il 2018 si prevede una crescita del Pil al 2,1%, notevolmente al di sotto dei target dell’amministrazione Trump. Nel precedente World economic outlook (Weo) il Fmi aveva stimato una crescita del 2,3%.

Nel 2019 è atteso un +1,9% del Pil Usa e nel 2020 dell’1,8%, in linea con la crescita potenziale americana stimata per il lungo termine nel Weo.