Fitch abbassa le stime sul Pil mondiale, nel 2020 non si andrà oltre il 2,7%

18 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

Complice un rallentamento delle due maggiori economie al mondo, Usa e Cina, gli analisti di Fitch hanno rivisto al ribasso le stime sulla crescita mondiale nel 2020.

L’agenzia di rating crede che, anche nel caso in cui i dazi del 25% su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi verranno evitati, l’impatto della guerra a colpi di dazi già in corso ha aumentato i rischi per l’economia mondiale.

Nel suo nuovo Global Economic Outlook, Fitch ha abbassato la crescita del Pil mondiale del 2020 a un +2,7% da un +2,8%, complici i tagli dell’espansione della Cina (a +6% da +6,1%) e degli Usa (a +1,8% da +1,9%). Per il Brasile si passa a un +2,2% da un +2,7%.