Fisco: le regioni a maggiore rischio evasione

9 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – I maggiori evasori d’Italia? In Calabria, Sicilia e Valle D’Aosta dove i contribuenti spendono 130 euro ogni 100 che dichiarano al fisco.

A renderlo noto una classifica stilata da Il Sole 24 Ore secondo cui nell’ultimo biennio, il divario medio tra spese e redditi è diminuito. In particolare in Molise e Campania, la percentuale tra consumi e redditi dichiarati supera il 32% contro il 50,5% della Calabria, il 43,1% della Sicilia e il 35,7% della Val d’Aosta.

L’unica regione italiana che invece negli ultimi dieci anni ha visto aumentare il reddito pro capite dichiarato al fisco passando da 9.912 a 9.941 euro annui (+0,3%), è stata la Basilicata. Un dato che, secondo Il Sole, è dovuto al rilancio dello stabilimento Fca di Melfi, all’indotto del petrolio e alla ripresa agroalimentare e turismo.