Fisco: interessi di mora più bassi per ritardi cartelle di pagamenti

11 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Interessi di mora più bassi per chi versa in ritardo gli importi richiesti con le cartelle di pagamento. Lo prevede un provvedimento firmato ieri 10 maggio dal direttore dell‘Agenzia delle Entrate, da cui emerge che, a partire dal 15 maggio, infatti, il tasso di interesse scende dal 3,50% al 3,01% su base annua.