Fisco: in Italia si evadono 110 miliardi di tasse all’anno

29 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In Italia si evadono tasse e contributi per circa 110 miliardi di euro all’anno. La stima è stata rilevata da  Enrico Giovannini, presidente della Commissione per la redazione della “Relazione annuale sull’economia non osservata e sull’evasione fiscale e contributiva”, durante un’audizione alla Bicamerale.

I dati snocciolati sono quelli riferiti al triennio 2012-2014 e soprattutto in questo ultimo anno che si è allargato il tax gap, ossia la differenza tra le imposte che si dovrebbero pagare e quelle effettivamente incassate dall’Erario, passando da 108 miliardi del 2012 a 111,6 miliardi di euro nel 2014.

“I settori dove maggiore è l’evasione sono i settori a più bassa crescita di produttività”.

Dalle badanti alla bottega sotto casa, dalle costruzioni ai servizi per le imprese è tra il 20 e il 30%, particolarmente marcato il tax gap è nei servizi alle famiglie, dove il sommerso è al 30%, per scendere poi al 26% nel commercio e nei pubblici esercizi, al 24% nelle costruzioni e al 20% nei servizi alle imprese.