Fisco: detrazioni per ristrutturare casa anche al convivente

29 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – La detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione di casa spetta anche al convivente more uxorio. La precisazione è arrivata con la risoluzione n. 64/E del 28 luglio 2016 dell’Agenzia delle Entrate  che fa riferimento alla nuova legge sulle unioni civili (legge 76/2016).

Per le Entrate anche il convivente more uxorio che sostiene le spese di ristrutturazione dell’immobile, ma non è il proprietario, può comunque fruire della detrazione Irpef, visto che la disponibilità dell’immobile è insita nella stessa convivenza e non deve trovare titolo in un contratto di comodato, alla stregua di quanto già previsto per i familiari conviventi.