Fiducia dei consumatori Usa rimbalza in marzo

29 Marzo 2019, di Daniele Chicca

Gli americani che si devono accontentare di buste paga medio-basse sperano di ottenere un aumento. È uno dei motivi per cui la fiducia dei consumatori Usa ha rimbalzato a quota 98,4 punti in marzo dai 93,8 di febbraio. Si tratta di un livello leggermente superiore alla media di 97,2 registrata negli ultimi 26 mesi.

L’incremento di marzo nell’indice della fiducia dei consumatori dell’università del Michigan è dovuto quasi interamente al miglioramento tra le famiglie statunitensi con una retribuzione che fa parte della fascia di distribuzione di reddito più bassa (vedi grafico). La fiducia del terzo dei nuclei familiari meglio pagati degli Stati Uniti non ha invece registrato un grande progresso.