Fed, Powell: resteremo “pazienti”, anche se l’economia è solida

26 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

“Segnali contraddittori e correnti incrociate” sui futuri sviluppi dell’economia hanno bloccato la decisione di compiere nuovi rialzi dei tassi: lo ha dichiarato il presidente della Fed Jerome Powell, intervenuto presso la commissione Banking del Senato Usa. Secondo Powell la linea della “pazienza” è destinata a proseguire.

 “Riteniamo che le attuali condizioni economiche siano sane e che le prospettive economiche siano favorevoli”, ha detto Powell nel corso del suo intervento, pur affermando che la crescita nel 2019 procederà a un ritmo più lento rispetto al 2018 e che il mercato del lavoro resterà robusto.

Il presidente della Fed, nell’ambito della sua testimonianza semestrale al Congresso, ha inoltre espresso preoccupazione per la strada ripida imboccata dal debito pubblico Usa, in costante salita.