Fed, Harker: da non escludere più di tre rialzi dei tassi nel 2017

20 Marzo 2017, di Daniele Chicca

Patrick Harker della Fed di Philadelphia ha detto che, sebbene sia necessario che un maggior numero di persone entri a far parte della forza lavoro in Usa, non si possono escludere più di tre rialzi dei tassi quest’anno. Quanto ai target sull’inflazione, è possibile che l’obiettivo del 2% venga oltrepassato leggermente. Sui mercati l’andamento dei principali tre indici di Wall Street è sottotono nella prima mattinata Usa, in concomitanza con una serie di interventi da parte degli esponenti della Federal Reserve.

Charles Evans della Fed di Chicago sostiene che ci sia spazio per portare l’inflazione verso la soglia desiderata del 2% e anche un filo più in alto. Intanto l’unico dissidente nell’ultima riunione di politica monetaria della banca centrale americana, la “colomba” Neel Kashkari, dice di non essere contrario ad alzare i tassi quando i dati macro mostrano miglioramenti, ma in questo caso preferirebbe che si specificasse nel dettaglio un piano di riduzione del bilancio della banca centrale prima di accelerare il ciclo di strette monetarie. Harker ha fatto sapere che la Fed sta discutendo di una possibile riduzione del budget.