Facebook: fondi investimento Usa chiedono dimissioni Zuckerberg

18 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Dopo gli scandali sulla violazione dei profili, gli attacchi hacker e le perdite in Borsa, sono sempre più numerosi i fondi d’investimento Usa che chiedono un cambio della guardia alla presidenza di Facebook.

In particolare, i fondi pensione di Illinois, Rhode Island, Pennsylvania e il New York City Comptroller Scott Stringer, hanno appoggiato la proposta di rimozione di Mark Zuckerberg avanzata dall’azionista Trillium Asset Management e sperano di attirare investitori più grandi.

La proposta è in gran parte simbolica, visto che Zuckerberg detiene circa il 60% dei diritti di voto in Facebook. La mossa serve comunque ad attirare l’attenzione sui problemi del gruppo per trovare una soluzione in vista dell’assemblea dei soci in calendario a maggio del 2019.