Facebook falsifica ancora i dati: “Abbiamo riscontrato dei bug”

18 Novembre 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Brutte notizie per Facebook. Dopo aver rivelato a fine settembre di aver sovrastimato il tempo medio di visualizzazione degli annunci video notificato sulla propria piattaforma per due anni, il social network fondato da Mark Zuckerberg ha rivelato altri parametri viziati riguardanti le modalità secondo le quali i consumatori interagiscono con i contenuti.

Dopo una verifica interna completa dei parametri, il social network ha riscontrato discrepanze che hanno causato la sottostima o sovrastima di quattro dati, tra cui la portata settimanale e mensile dei post di marketing, il numero delle visualizzazioni complete dei video e il tempo di fruizione degli Instant Articles delle testate editoriali.

“Raddoppieremo i nostri sforzi di verifica ad opera di terze parti”, così ha anticipato Carolyn Everson, vice presidente delle soluzioni di marketing globali.