Evasori in Svizzera: Credit Suisse verserà al fisco italiano 100 milioni

19 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

Si è chiuso il contenzioso legale apertosi due anni fa nell’ambito di una maxi inchiesta della procura di Milano contro una serie di presunti evasori che avevano approfittato del segreto bancario in Svizzera. Credit Suisse ha accettato di versare 100 milioni di euro di imposte regresse al fisco italiano

La vicenda è incentrata sul caso di 13 mila presunti evasori italiani che avevano un conto nella banca e che pare abbiano trasferito all’estero ben 14 miliardi di euro. Con il pagamento delle imposte l’istituto svizzero mette in regola la sua posizione in un periodo di multe salate per il settore bancario occidentale.