Eurozona: Pil II trimestre -12,1%, confermata prima lettura

14 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Il prodotto interno lordo (Pil) dell’Eurozona ha evidenziato nel secondo trimestre del 2020 un crollo del 12,1% rispetto ai tre mesi prima, secondo la stima preliminare che conferma la prima lettura da parte dell’Eurostat, l’ufficio di statistica dell’Unione europea. Il dato indica una accelerazione al ribasso dal -3,6% del primo trimestre, a causa delle misure di confinamento adottate per ridurre la diffusione del virus. Si tratta della contrazione più forte mai registrata da quando sono iniziate le rilevazioni statistiche nel 1995. Su base annua, quindi nei confronti del secondo trimestre del 2019, il Pil dell’Eurozona è sceso del 15%.