Eurozona, indice Pmi sale oltre attese a marzo

7 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

L’indice Pmi composito dell’Eurozona è salito a marzo a 53,2 punti, dai 48,8 di febbraio. Gli analisti avevano previsto un incremento a 52,5 (in linea con la stima flash).

Si tratta del dato più positivo per il Pmi dell’Eurozona dal luglio dell’anno scorso. Nel frattempo l’indice Pmi servizi, è salito a 49,6 punti dai 45,7 di febbraio, oltre le stime degli analisti (48,8) e ai livelli più alti da agosto 2020.

In Germania l’indice Pmi composito è salito a marzo a 57,3 punti (contro i 56,8 della lettura preliminare), dai 51,1 di febbraio: il livello più alto dal febbraio 2018. In crescita anche l’indice Pmi servizi, salito a 51,5 (da 50,8 della stima flash) dai 45,7 punti di febbraio.

In Francia l’indice Pmi composito aumenta a 50 (49,5 la stima flash) dai 47 punti di febbraio. Il Pmi servizi sale a 48,2 da 45,6 di febbraio (la stima flash era di 47,8).