Europa frena Starbucks, riviste al ribasso stime fine anno

22 Luglio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – L’Europa mette un freno alle vendite di Starbucks, che chiude il terzo trimestre di fila con ricavi deludenti. Motivo per il quale il gruppo di Seattle (Stato di Washington) ha tagliato le stime di crescita dei ricavi annuali intorno al 10% . Le previsioni sugli utili per l’intero anno fiscale 2016, sono state però riviste al rialzo (a 1,88-1,89 dollari per azione da 1,85-1,86 dollari per azione).

Nei tre mesi chiusi il 26 giugno scorso, Starbucks ha messo a segno utili per 754 milioni di dollari, 51 centesimi per azione, in rialzo del 20% dai 626,7 milioni, o 41 centesimi per azione, dello stesso periodo dello scorso anno. Al netto di voci straordinarie, i profitti per azione sono cresciuti a 49 da 42 centesimi per azione, nella parte alta delle previsioni dell’azienda.