Eni, Piano 2016-2019. Nuove dismissioni e taglio investimenti

18 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Eni lancia un nuovo piano di dismissioni. Stando a quanto risulta dalla presentazione alla comunità degli investitori, che è avvenuta oggi, il Piano strategico 2016-2019 prevede nuove dismissioni per “7 miliardi di euro entro il 2019 principalmente attraverso la diluizione delle partecipazioni nelle recenti e importanti scoperte con la strategia di dual exploration”.

Eni stima inoltre una riduzione degli investimenti -21% a 37 miliardi di euro, di più rispetto a quanto era stato preventivato.  Nel precedente piano si parlava di una riduzione del 17% a 48 miliardi. I costi operativi sono stabili sotto i 7 dollari al barile nel corso del piano.

Per il 2016, Eni ha confermato un dividendo di 0,8 euro ad azione, pagato per cassa. Nel comunicato si legge:

“Nel quadro del processo di trasformazione del gruppo la società ha intenzione di confermare un dividendo per il 2016 di 0,8 euro per azione interamente pagato per cassa. La politica di distribuzione del dividendo sarà progressiva, in linea con la crescita degli utili e con la variabilità dello scenario”.