Email-gate, Hillary Clinton ritenuta colpevole: “Ha violato le regole”

26 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Non solo Donald Trump, anche il candidato democratico Hillary Clinton deve fare i conti con una nuova grana che potrebbe intralciare la sua corsa alla casa Bianca.

L’Osservatorio indipendente legato al Dipartimento di Stato, il nostro ministero degli Interni per intenderci, ha stilato un rapporto inviato al Congresso in cui l’ex first lady è ritenuta colpevole di aver usato, durante il suo incarico di segretario di Stato, un account di posta elettronica privato per questioni di lavoro.

Nel caso balzato agli onori della cronaca come Email-gate oltre all’accusa di aver usato un indirizzo personale, pesa sulla Clinton anche quella riguardante mesi di informazioni mancanti sull’incarico dell’ex first lady quando occupava il suo posto al ministero. Secondo l’ispettore nominato dalla Casa Bianca  ci fu una violazione delle policy e delle procedure in vigore al Dipartimento. Oltre alla Clinton sotto accusa anche quattro suoi predecessori che, secondo quanto si legge nel rapporto, avrebbero responsabilità simili.