Elliott pigliatutto: dopo TIM, il fondo USA rileva il Milan dai cinesi

10 Luglio 2018, di Alessandra Caparello

Finisce l’era cinese al Milan.  Fallito l’ultimo tentativo di vendita del club rossonero da parte del proprietario cinese Yonghong Li al magnate russo Dmitrij Rybolovlev. 

Niente vendita, niente bonifico al fondo Elliott pari all’importo del debito contratto con il fondo guidato da Paul Singer, lo stesso di TIM, più il rimborso dell’aumento di capitale da 32 milioni non versato. Il fondo rivela così la società rossonera e in un paio di settimane nella nuova assemblea si approverà la modifica della composizione del Cda, con la sostituzione dei consiglieri cinesi con quelli  indicati dal fondo statunitense.