Elezioni Usa, Trump: “accetterei aiuto straniero, non è interferenza”

13 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

Il presidente Usa Donald Trump ha dichiarato di essere disposto ad accettare informazioni dai Governi stranieri sui suoi avversari nelle elezioni presidenziali che si terranno il prossimo anno.

“Non è un’interferenza e non c’è niente di sbagliato” ha affermato, sottolineando come tali indiscrezioni potrebbero non essere divulgate all’Fbi. “Se mi chiamano da un altro Paese, la Norvegia per esempio, e mi dicono ‘abbiamo informazioni su un tuo avversario’ penso proprio che vorrei sentirle”, ha concluso l’inquilino della Casa Bianca.