Elezioni Usa, Florida al voto: Trump non può permettersi di perdere

26 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

La Florida è uno stato che in passato è risultato decisivo nel decidere le elezioni presidenziali americane, come nel caso della sconfitta per una manciata di voti del Democratico Al Gore contro il Repubblicano George W. Bush. Lo Stato meridionale, i cui abitanti si stanno già recando alle urne, conta ben 29 grandi elettori. Per conquistare la Casa Bianca, il candidato repubblicano Donald Trump non può permettersi di perdere nel “Sunshine State”.

Il magnate dell’immobiliare newyorchese, che considera la Florida come una sorta di seconda casa, ha organizzato un tour intensivo di tre giorni in sette città nel quale non ha perso occasione per attaccare la rivale democratica Hillary Clinton e i mass-media mainstream, ribadendo ai suoi sostenitori la promessa di “prosciugare la palude” dell’establishment politico di Washington DC. Se Trump ha concentrato la sua campagna nelle aree rurali della Florida, la Clinton si è concentrata sulle aree tradizionalmente a vocazione democratica, le grandi città e le zone in cui vivono le maggiori comunità afro-americane e latino-americane, che durante la campagna elettorale sono state vessate da Trump.