Elezioni Usa: arrestato per percosse direttore campagna di Trump

30 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Brutto colpo per Donald Trump il cui campaign manager, Corey Lewandowski, è stato arrestato a Jupiter, in Florida, con l’accusa di percosse. Michelle Fields, una ex reporter 28enne del sito conservatore Breitbart, ha accusato Lewandowski di averla strattonata l’8 marzo alla fine di una conferenza stampa al Trump International Golf Club di West Palm Beach. Come si legge nel rapporto della polizia:

“Lewandowski ha afferrato il braccio sinistro di Fields con la mano destra e la ha obbligata con forza a girarsi e ad allontanarsi”.

Immediata la reazione di Donald Trump dal suo account Twitter:

“Wow, Corey Lewandowski, il mio campaign manager, una persona per bene, è stato appena accusato di aver aggredito una reporter. Guardate il video, non si vede nulla. Perché non guardiamo prima le dichiarazioni di questa giornalista?”.

La giornalista poco prima aveva posto al candidato repubblicano in corsa per la Casa Bianca alcune domande sull’Affirmative Action, la pratica che evita le discriminazioni, garantisce l’impiego e l’istruzione alla donne e alle minoranze negli Stati Uniti.