Elezioni Austria: vince il verde Van der Bell, sconfitta destra xenofoba

24 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

VIENNA (WSI) – Alla fine in Austria l’estrema destra, quella xenofoba ed euroscettica, ha perso. Il verde ecologista Alexander Van der Bell ha ottenuto il 50,3%, circa 31 mila voti di scarto contro l’ultranazionalista Norbert Hofer.

“Da presidente mi metterò a servizio di tutti gli austriaci. Io e Hofer siamo semplicemente le due metà che assieme formano questo grande Paese”.

Queste le parole del neo presidente. Affluenza record alle urne con il 72.7% degli aventi diritto che hanno votato. Il leader del Fpo, il partito di estrema destra, Norbert Hofer ammette su Facebook la sconfitta:

“Mi sarebbe piaciuto prendermi cura di questo bel Paese. Vi resterò comunque fedele”.

La vittoria di Alexander Van der Bellen “è una buona notizia” dice il nostro ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

“Siamo molto contenti anche per i riflessi che questo avrà nelle relazioni bilaterali tra i nostri due Paesi (…) non c’è alcun interesse per l’Austria a radicalizzare le contrapposizioni su temi migratori. Al contrario c’è tutto l’interesse a collaborare”.