Effetto Bank of Japan. Futures Dow Jones crollano -170 punti

28 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

Si profila una sessione decisamente negativa per  Wall Street, che sconta anch’essa l’effetto Bank of Japan. I futures sul Dow Jones cedono 170 punti, o l’1% circa, a 17.790 punti, mentre quelli sullo S&P 500 sono in calo di 19,95 punti, o -1%, a 2.071,50. Male anche i futures sul Nasdaq, in flessione -29,50 punti, o -0,7%, a 4.394,50.

Attaccata dalle vendite la Borsa di Tokyo, con l’indice Nikkei che ha chiuso in calo -3,6% dopo il nulla di fatto della Bank of Japan. Su base percentuale, si è trattato della perdita giornaliera più forte dall’inizio di febbraio. Immediata la corsa ai beni rifugio che, a dispetto delle esportazioni del Giappone, ha privilegiato lo yen, interessato da un forte rally.

Così commenta la performance dei mercati azionari Usa Craig Erlam, analista senior dei mercati presso OANDA:

“La debolezza del dollaro è di solito positiva per l’azionario Usa, ma credo che l’attuale calo dei futures Usa sia più una reazione ai movimenti dell’azionario globale che conseguenza di una ragione domestica”.

Facebook in forte rialzo in premercato. Il titolo potrebbe avviare le contrattazioni a $118.50: si tratterebbe di un avvio di seduta record per la società.