Eataly nel mirino dell’Antitrust: in dubbio provenienza “made in Italy” di alcuni prodotti

6 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Eataly finisce sotto i riflettori dell’Antitrust, che apre un’indagine per fare chiarezza sulla reale provenienza delle materie prime di alcuni prodotti venduti dall’azienda come “Made in Italy”. E chiede al “creatore” dell’azienda, Oscar Farinetti, di depositare entro 20 giorni una serie di informazioni specifiche.

La decisione arriva dopo un’esposto del Codacons, che aveva puntato il dito su una lunga serie di prodotti venduti al pubblico attraverso la piattaforma online di Eataly: dall’olio extravergine ai pomodori pelati, passando per pistacchio, cioccolata e salse varie.