Due ex soci di Flynn accusati di cospirazione per conto di Ankara

17 Dicembre 2018, di Alberto Battaglia

Due ex soci in affari del primo consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, Michael Flynn, sono stati incriminati per cospirazione e false dichiarazioni all’Fbi. Bijan Kian e Kamil Alptekin avrebbero tentato di diffamare Fetullah Gulen, per volere del governo di Ankara; si tratta dell’uomo che il presidente Erdogan  ritiene essere stato l’ispiratore del fallito golpe. I due avrebbero tentato di influenzare l’opinione pubblica allo scopo di favorire l’estradizione di Gulen.

L’accusa è stata mossa dal tribunale distrettuale dell’Eastern Virginia.

Le accuse mosse a Kian prevedono una pena massima di 15 anni di prigione; Alptekin, che è accusato anche di aver reso dichiarazioni false, rischia fino a 35 anni.