Droni americani eliminano 12 jihadisti in Yemen, fra loro ex leader al Qaeda

4 Febbraio 2016, di Alberto Battaglia

Dodici islamisti sono stati uccisi la scorsa notte in Yemen da quelli che, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, sarebbero stati droni statunitensi. Fra i morti figura anche Jalal Baleedi, ex comandante di al Qaeda recentemente passato tra le file dello Stato Islamico presente in Yemen.
Uno degli interventi ha colpito e neutralizzato sei uomini che viaggiavano in automobile a al Rawda, nella provincia desertica di Shabwa nella quale si sospettano attività di militanti di al Qaeda.  Altre sei uccisioni sono, invece, state inflitte nella provincia costiera di Abyan, sempre colpendo i militanti in automobile: è fra questi che si trovava il leader del Califfato, Baleedi.
Al Qaeda ha approfittato del conflitto fra i ribelli sciiti Houthi contro le forze lealiste del governo supportato dall’Arabia Saudita per operare con pià facilità nella regione yemenita.