Draghi: i salari in Germania dovrebbero salire

8 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Non c’è il minimo dubbio che i salari in Germania dovrebbero salire: lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi durante la conferenza stampa odierna. “Penso sia assolutamente giusto”, anche se il livello dei salari è il prodotto di accordi fra due parti negoziali “quello che una Banca centrale o un economista può fare è sottolineare che il fatto che salari più alti siano necessari sia indiscutibile”: in Germania la necessità è evidente dato il livello di surplus commerciale, che secondo uno studio dell’Ifo, supererà entro l’anno anche quello della Cina. Infatti, nonostante un basso livello di disoccupazione (fattore favorevole all’innalzamento dei salari), la Germania esporta molto più di quanto non importi: ciò potrebbe cambiare se le possibilità di spesa dei tedeschi aumentassero, con grande beneficio per le altre economie dell’Area euro.

“Ci chiediamo, ha detto Draghi, “se questa protratta bassa inflazione abbia in qualche maniera filtrato nelle contrattazioni salariali, ad esempio con le indicizzazioni. Se così fosse saremmo estremamente preoccupati e stiamo seguendo questi sviluppi molto da vicino”.