Dpam: da distensione guerra commerciale supporto a azionario

13 Novembre 2019, di Alberto Battaglia

“La settimana scorsa, la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ha finalmente compiuto un primo passo verso una prima distensione. La Cina e gli Stati Uniti hanno deciso di ridurre proporzionalmente attraverso vari passi i dazi sulle rispettive merci. La combinazione di stabilizzazione dei principali indicatori economici negli Stati Uniti e le crescenti speranze di un accordo commerciale hanno rafforzato la fiducia e alleviato i timori di recessione globale. I mercati azionari sono balzati più in alto, mentre i tradizionali settori rifugio come lo yen e i Treasury USA hanno subito un rallentamento”.

Questo il commento sugli ultimi episodi salienti delle trattative fra Cina e Stati Uniti da parte di Frederiek Van Holle, Fund Manager di Degroof Petercam Asset Management (DPAM), società che conta 35,9 miliardi di euro in gestione.

“Il rendimento dei titoli di Stato decennali statunitensi è aumentato dall’1,71% all’1,94%, mentre il rendimento dei titoli di Stato decennali tedeschi è salito da -0,38% a -0,26%. Il miglioramento del sentimento ha sostenuto i mercati azionari. I dividendi delle azioni statunitensi hanno registrato un rialzo, arrivando al 3,84%, sostenuto da una ripresa del dollaro USA (+1,34%)”.