Domicilio digitale per tutti i cittadini, risparmio di 250 milioni all’anno per lo Stato

8 Settembre 2017, di Livia Liberatore

Sarà attivo da subito il domicilio digitale, l’indirizzo di posta elettronica a cui ogni cittadino sarà raggiungibile per le comunicazioni della Pubblica Amministrazione. Lo prevede la bozza del decreto correttivo del Codice dell’amministrazione digitale, provvedimento della riforma Madia. Si prevede l’azzeramento graduale delle spese postali, con un risparmio di circa 250 milioni all’anno.