Dl fiscale: norma anti scalata non si applica al caso Vivendi-Mediaset

16 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – La norma anti-scalata inserita nel decreto fiscale non è retroattiva e quindi non si applica al caso Vivendi-Tim e Vivendi-Mesiaset. A dirlo il ministero dello sviluppo economico. Le nuove norme “antiscorrerie”, varate dal governo servono per evitare scalate ostili a società quotate italiane, prevedono un obbligo aggiuntivo di informazioni per quote azionarie del 10% del capitale.

“I provvedimenti relativi alle grandi imprese in crisi, al rafforzamento della golden power e alla norma antiscorrerie, rispondono all’esigenza fondamentale e urgente, anche visto l’approssimarsi di una stagione elettorale, di varare regole e strumenti che mettano in sicurezza gli asset strategici del Paese (…) l’Italia è un paese aperto agli investimenti internazionali, ma pretende il rispetto delle regole da parte degli investitori e tutela l’interesse nazionale come fanno tutti le grandi economie mondiali”.