Disney: utili in caduta del 90%, cancellato il dividendo

6 Maggio 2020, di Alberto Battaglia

Il secondo trimestre fiscale di Disney, multinazionale leader nell’intrattenimento, si è concluso con un utile di 460 milioni di dollari, in calo di oltre il 90%. Se si escludono gli oneri straordinari gli utili per azione si sono attestati a 60 centesimi di dollaro, al di sotto delle attese degli analisti (90 centesimi).

E’ incrementato, tuttavia, il fatturato: con un incremento del 21% esso si è portato a quota 18,01 miliardi. Fra le voci di entrata che hanno sofferto maggiormente figurano i parchi a tema, i cui incassi sono diminuiti del 10% a 5,54 miliardi negli ultimi tre mesi.

Non basta l’incremento degli utenti paganti per il servizio di tv streaming Disney+ per risollevare le sorti del trimestre (4 milioni di utenti in più nell’ultimo mese a 54,5 milioni),
In seguito alle difficoltà dettate dalla crisi coronavirus, è stata decisa la cancellazione del dividendo per la prima metà dell’anno: una mossa straordinaria per Disney, per la quale la distribuzione dei dividendi è una “certezza” da anni.

Il titolo Disney cede oltre il 2% nel mercato after-hours.