Dazi, Trump promette a Mattarella: “valuteremo rimostranze dell’Italia”

17 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

I dazi finiscono al centro delle discussioni tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente statunitense Donald Trump.

“Le tensioni commerciali non giovano a nessuno e la reciproca imposizione di dazi è controproducente e dannosa per le nostre economie” ha detto Mattarella ieri in conferenza stampa dopo l’incontro che si è tenuto alla Casa Bianca, prima tappa del viaggio del Presidente negli States. “Intendiamo difendere l’ordine internazionale basato su regole certe, con l’Onu al centro, e un sistema commerciale libero e aperto basato sui principi del Wto”.

Nel corso del colloquio, i due capi di Stato si sono soffermati sulla questione dei dazi che il Wto ha approvato nei confronti dell’Unione Europea per la vicenda Airbus-Boeing.

“Non vogliamo essere duri con l’Italia, vedremo di affrontare l’argomento”, ha risposto Trump. Il tycoon ha annunciato che gli USA “valuteranno attentamente” le rimostranze dell’Italia che ritiene di essere penalizzata eccessivamente dagli annunciati dazi.