CSC: produzione Italiana arranca, ma sale al settimo posto nel ranking mondiale

3 Novembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WS) – L’Italia “ancora arranca” e la produzione industriale avanza con “un passo lento e incerto”.

Cosi’ Centro Studi di Confindustria che, presentando la sua consueta classifica annuale, evidenzia tuttavia che l’Italia sale dall’ottavo al settimo posto nel mondo, seconda in Europa dietro la Germania, tra i paesi produttori.

La quota di valore aggiunto manifatturiero mondiale dell’Italia è scesa nel 2015 al 2,3%, quasi dimezzata rispetto al 2007. Corea del Sud e India continuano a fare meglio di noi mentre la Cina consolida la posizione di leadership (28,6% la quota di valore aggiunto globale a dollari correnti), ormai distante dagli Stati Uniti, al secondo posto con una quota del 19%.