Crolla appetito aziende per M&A, colpa della Brexit

8 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

L’appetito delle aziende per le operazioni di  fusioni e acquisizioni ha toccato i minimi da quattro anni, con gli investimenti sotto pressione per le preoccupazioni sulla Brexit e sulla battaglia commerciale tra Cina e Stati Uniti.

Lo ha reso noto la società di consulenza EY, diffondendo i risultati del suo rapporto semestrale “Global Capital Confidence Barometer” da cui è emerso che meno della metà (il 46% per la precisione) dei dirigenti globali sentiti prevede di acquistare altre imprese nei prossimi 12 mesi.

Si tratta di una percentuale in declino del 10 per cento rispetto all’anno scorso.