Crisi COVID, Nord Italia più penalizzato: Pil -9,1%

2 Luglio 2021, di Mariangela Tessa

È il Nord l’area più colpita del Paese dalla crisi legata alla pandemia. È quanto emerge dalla stima dell’Istat sul Prodotto interno lordo (Pil) nel 2020 a livello territoriale. La crisi, infatti, ha causato un calo del Prodotto interno lordo in volume del 9,1 per cento. La contrazione è stata meno accentuata al Centro (-8,8%) mentre il Sud ha subito la perdita più contenuta (-8,4%).