Cresce fiducia consumatori in Italia ma giovani spendono poco

20 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In crescita la fiducia dei consumatori italiani secondo un’indagine realizzata da Nielsen presentato a Santa Margherita di Pula in occasione di Linkontro, annuale appuntamento dedicato alla business community dei consumi.

In base ai dati raccolti nei primi tre mesi dell’anno l’indice della fiducia dei consumatori è a quota 59 punti, due in più rispetto allo stesso arco temporale nel 2015. La media europea però è più alta, a 81 punti, eccezion fatta per Germania e Regno Unito, entrambi a quota 97.

A ben vedere i soggetti che spendono di più appartengono alle fasce più mature (+20 milioni tra i 45 e i 54 anni, +396 milioni dai 55 ai 64, +778 milioni oltre i 65 anni), mentre spendono di meno i giovani, under 35 e 44 anni.

A prevalere tra i prodotti acquistati sono quelli sani e naturali, (gluten free +29,3%, alta digerib./no lattosio +4,9%, cibi e latte di soia +15,7%, gallette +21,9%, integrali +13,7%), prodotti che permettono di risparmiare temo (affettati +8,9%, piatti pronti freschi +31,2%, spuntini/tramezzini +35,2%) ma anche naturali (la frutta fresca è salita del 8,6%, quella secca del 12,3%, cereali/legumi secchi del 9,0%). Il negozio ideale è quello che vende prodotti freschi, composti da ingredienti processati in maniera trasparente e naturale.