Credem smentisce: nessuna fusione in vista con Banco di Desio e della Brianza

6 Aprile 2018, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Nessun dossier aperto per operazioni straordinarie con Banco di Desio e della Brianza. Lo conferma il Credito Emiliano smentendo categoricamente le ultime voci di stampa circolate su una fusione tra l’istituto di Reggio Emilia controllato dalla famiglia Maramotti e Banco di Desio e della Brianza.

Ma per fit geografico, governance e dna aziendale sarebbe l’operazione migliore, secondo gli analisti di Equita.