Credem guarda al futuro: in un incontro virtuale, gli sviluppi stategici dell’area IT

16 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

L’importanza delle persone e dello sviluppo delle competenze per consentire alle organizzazioni di adattarsi all’evoluzione del contesto, il ruolo dell’Information Technology come partner nel raggiungimento degli obiettivi strategici, la gestione della complessità nell’ambito lavorativo, l’importanza di puntare su agilità, velocità e resilienza per affrontare le sfide attuali ed il valore delle capacità tipicamente femminili anche nel campo dell’informatica.

Sono stati questi alcuni dei temi al centro dell’incontro virtuale organizzato da Credem, tra i principali e più solidi gruppi bancari nazionali, per delineare il futuro dell’information technology nel mondo bancario e gli sviluppi strategici dell’area IT del Gruppo. Il meeting si è svolto ieri con la partecipazione di oltre 600 persone ed ha visto l’intervento di un’ospite di eccezione, Linda Cureton, fondatrice e CEO di Muse Technologies, società di consulenza e pianificazione strategica IT ed in passato direttore informatico (CIO) della NASA, l’agenzia spaziale americana.

All’incontro, coordinato da Mauro Torelli, Chief Information Officer di Credem, hanno partecipato anche il Presidente Credem Lucio Igino Zanon di Valgiurata, il Direttore Generale Nazzareno Gregori ed il Direttore Centrale Coordinatore IT, Organizzazione e Innovazione Francesco Reggiani. Inoltre, con l’obiettivo di sottolineare l’importanza del gioco di squadra tra le funzioni che fanno innovazione, sono intervenuti anche il Responsabile Organizzazione Ettore Corsi, il Chief Innovation Officer Piergiorgio Grossi ed il Direttore Generale di Credemtel (società del Gruppo specializzata in servizi digitali alle imprese) Giancarlo Caroli.