COVID19, Trump fa marcia indietro: “situazione non è sotto controllo, rischio recessione”

17 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Dietrofront di Donald Trump che, ieri, ha ammesso per la prima volta, in una conferenza stampa alla Casa Bianca, che la situazione causata dal coronavirus in Usa “non è sotto controllo” e ha definito il Covid-19 un “nemico invisibile”. La pandemia, secondo Trump, può finire negli Stati Uniti a luglio o agosto, “ma dobbiamo fare un ottimo lavoro”.

L’economia americana potrebbe andare verso una recessione.

“Siamo stati colti di sorpresa da questo coronavirus, è così contagioso… ma la nostra risposta è stata aggressiva e il problema è soprattutto per le persone più anziane”, ha aggiunto Trump, che non ha escluso in futuro la decisione di un coprifuoco a livello nazionale, per ora comunque non sul tavolo.