Covid, Unc: da chiusure centri commerciali perdite “disastrose”

11 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

Sarebbero oltre 40 miliardi euro i ricavi perduti dai centri commerciali per via delle chiusure nei fine settimana; a ciò corrispondono, ha scritto Federdistribuzione 8 miliardi di entrate in meno nelle casse dell’erario.

Sono “dati disastrosi” per il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Sposiamo in toto le ragioni della protesta di oggi dei centri commerciali. Il fatto che siano l’unico settore a non avere nemmeno in calendario una possibile data di apertura grida vendetta”, ha commentato Dona, “una scelta priva di motivazione scientifica, visto che non sono a rischio assembramento come può accadere per la movida notturna e il coprifuoco, più difficilmente controllabile. Nei centri commerciali basta regolare gli ingressi e fare le code come si faceva nel marzo del 2020 per avere il giusto distanziamento”.