Covid: il vaccino Pfizer-BioNTech è efficace anche contro le varianti inglese e sudafricana

8 Gennaio 2021, di Alessandra Caparello

Il vaccino Pfizer e BioNTech è efficace anche contro la variante inglese e sudafricana del coronavirus. Lo hanno annunciato le due società farmaceutiche presentando i risultati di uno studio in vitro condotto dalla stessa Pfizer e dalla University of Texas Medical Branch (UTMB) secondo cui gli anticorpi delle persone che hanno ricevuto il vaccino Pfizer-BioNTech contro Covid-19 hanno visto neutralizzata efficacemente la Sars-CoV-2 con una mutazione chiave, la N501Y, che si trova anche in due ceppi altamente trasmissibili come la variante inglese e quella del Sudafrica.

Sono state riportate varianti di Sars-CoV-2 – si legge in un comunicato – che si stanno diffondendo rapidamente, inizialmente nel Regno Unito e in Sudafrica». Varianti che «condividono la mutazione N501Y, che si trova nel sito di legame del recettore della proteina spike e si traduce nella capacità della proteina spike del virus di legarsi più strettamente al suo recettore. Sieri umani elicitati con vaccino Pfizer-BioNTech sono coerenti con la neutralizzazione di un pannello di 15 pseudovirus con punte con altri mutazioni riscontrate nei ceppi circolanti di Sars-CoV-2.