Corte Ue: lavoratore che dà le dimissioni ha diritto a indennità ferie

20 Luglio 2016, di Daniele Chicca

È una decisione importante quella presa dalla Corte Ue sui diritti di un lavoratore dimissionario, perché crea un precedente. Un dipendente che dovesse porre fine egli stesso al proprio rapporto di lavoro rassegnando le dimissioni, e quindi non per effetto di un licenziamento, ha diritto a un’indennità finanziaria se non ha potuto usufruire di una parte o della totalità delle ferie annuali retribuite. Lo ha stabilito oggi la Corte di Giustizia europea con una sentenza su un caso in Austria.