Corruzione, perquisiti gli uffici di Vincent Bollorè

13 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Si continua a parlare di Vincent Bollorè, il patron di Vivendi, primo azionista Telecom e fresco di accorso con Mediaset di Silvio Berlusconi per la creazione da settembre del Netflix latino.

E’ notizia delle ultime ore un’inchiesta in corso negli uffici di Bolloré Africa Logistics per un presunto reato di “corruzione di denaro pubblico straniero” in Togo e Guinea, nell’ambito di un’indagine sulla Pefaco, società specializzata in hotel e casinò con grossi interessi in Africa.

In Italia Bollorè, oltre che pe ril suo recente accordo con Mediaset, viene citato come potenziale candidato per venire in aiuto di Mediobanca sul dossier Corriere della Sera e contrastare l’offerta di Urbano Cairo.