Coronavirus, Putin chiede che vengano eseguiti più tamponi

22 Maggio 2020, di Alberto Battaglia

Mentre la Russia si mantiene al secondo posto nella classifica globale dei Paesi più colpiti dai contagi di coronavirus (con 326mila casi) il presidente Vladimir Putin ha invocato un maggiore numero di test per diagnosticare l’infezione.

Parlando a una riunione del governo, diffusa tramite collegamento video, Putin ha affermato che c’è stata una graduale riduzione del numero di nuove infezioni giornaliere negli ultimi giorni e che la situazione “nel suo complesso si sta stabilizzando”.

“Allo stesso tempo è molto importante che questo calo avvenga sullo sfondo di un aumento costante e significativo del numero di test”, ha affermato il presidente russo.