Coronavirus, Federpromm chiede sostegno a operatori finanziari con Partita IVA

11 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

“Nell’ambito delle varie iniziative volte a superare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, già espresse con una nota da parte del Presidente dell’OAM (Organismo Agenti e Mediatori), prof. A. Catricalà, a nome della scrivente Organizzazione Federpromm – quale organizzazione rappresentativa degli operatori professionali dell’intero settore – nel condividere profondamente tali richieste, sottolinea come nel contempo vi sia anche la “necessità inderogabile” di non lasciare fuori dal provvedimento in fase di elaborazione da parte del Governo, anche tutti gli operatori professionali dell’intermediazione finanziaria, creditizia ed assicurativa, quali i Consulenti finanziari e Agenti assicurativi/previdenziali che operano a partita Iva. Un universo di qualificati professionisti iscritti ai vari Albi di categoria (oltre 250mila) che gestiscono e hanno a cuore in questo particolare momento il risparmio delle famiglie italiane”.

Così Manlio Marucci, presidente di Federpromm, una nota al Ministro del Mef, Gualtieri dopo l’intervento dell’Oam a favore degli agenti finanziari, chiedendo di inserire nei prossimi provvedimenti del Governo, anche un intervento a favore di tutti i professioni che operano a partita Iva nel settore.