Coronavirus, documento riservato Ue: “Russia ha lanciato disinformazione per screditare l’Occidente”

18 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

La pandemia di coronavirus è stata utilizzata dai media collegati al Cremlino per gettare sfiducia e discredito sulle istituzioni occidentali: è quanto si afferma in un documento riservato dell’Unione Europea visto dall’agenzia di stampa Reuters. “E’ in corso una campagna di disinformazione significativa da parte dei media di stato Russi e dai portali pro-Cremlino in merito alla Covid-19”, afferma il documento datato 16 marzo ed elaborato dal Servizio europeo per l’azione esterna, l’ufficio Ue competente in materia di politica estera.

“L’obiettivo della disinformazione del Cremlino”, si legge, “è aggravare la crisi di pubblica sanità nei Paesi occidentali… in linea con la più ampia strategia del Cremlino che punta a sovvertire le società europee”.